L’ansia e il desiderio di cibo!

Trasforma l’ansia con E.F.T.

 

Se hai definito il tuo nuovo piano alimentare per rimetterti in forma e non riesci ad attenerti perché la tentazione è grande e alla fine cedi, non ti preoccupare, non è la forza di volontà che ti manca, ma c’è altro che devi sapere.

Ci sono comportamenti che vanno al di fuori del nostro controllo e sono le emozioni che interferiscono con i nostri comportamenti.

L’ansia è una delle emozioni che ti inducono a ricercare cibo in quantità e qualità non opportune per la tua salute psico-fisica.

Quindi, se stai facendo di tutto e soprattutto stai facendo sforzi per ottenere dei risultati, ma c’è qualcosa che improvvisamente ti riporta al punto di partenza, ti invito a prendere in considerazione le tue emozioni.

 

Le voglie di cibo possono sabotare la tua perdita di peso.

 

Una dieta bilanciata e un moderato esercizio fisico, sono efficaci per migliorare il tuo aspetto.

Ma allora, perché, nonostante tutti gli sforzi che certe persone fanno, l’ago della bilancia, fatica a muoversi?

Sono le emozioni e lo stress che ti inducono ad accumulare peso e ricercare cibi sempre più elaborati, stuzzicanti e zuccherati.

E.F.T. fornisce un modo semplice, efficace ed economico, per gestire lo stress e l’ansia e tutti i comportamenti collegati.

 

L’ansia da eventi che devono ancora avvenire

 

Il più delle volte, l’ansia deriva da una fantasia creata nella tua mente.

Mi spiego meglio.

Si attiva questa emozione, al pensiero di una certa situazione che non è ancora accaduta.

Insieme all’ansia si scatenano anche paure ed altre reazioni.

Per placare tutto questo stress, il corpo mette in atto il comportamento descritto, quindi arrivano attacchi di fame, desideri di cibo dolce o salato, abbuffate e più cerchi di reprimere più questo si manifesta più forte.

Alla fine il controllo svanisce e ti lasci andare, ma ovviamente, dopo arriva il senso di colpa a peggiorare la situazione.

 

[esercizio] Set-up per rilasciare l’ansia.

Ora sperimenta questo set-up base.

Inizia ad individuare quale pensiero attiva la tua ansia.

Quale sensazione genera nel tuo corpo l’ansia?

Dove la senti localizzata? Che intensità ha? Che forma ha?

(l’intensità di valuta in una scala da 0 a 10)

 

PUNTO KARATE: anche se sento l’ansia (indica dove e l’intensità) per ..(descrivi in breve la motivazione) io amo e accetto me stesso e come mi sento . (ripeti 3 volte)

SOPRACCIGLIA: sono in ansia

LATO DELL’OCCHIO: provo ansia per…

SOTTO L’OCCHIO: ho quest’ansia …(dove?)

SOTTO NASO: l’ansia non mi fa respirare

MENTO: sono davvero in ansia

CLAVICOLE: non so come gestire la situazione

SOTTO IL BRACCIO: è difficile stare bene con l’ansia

SOPRA LA TESTA: mi sento terribilmente in ansia

..continua se la tua intensità è ancora sopra il valore 7..poi procedi con i giri in positivo

 

SOPRACCIGLIA: posso lasciare andare lo stress e l’ansia

LATO DELL’OCCHIO: mi sento libera e tranquilla dall’ansia

SOTTO L’OCCHIO: sto meglio ora che mi sono liberata dall’ansia

SOTTO NASO: sono felice di essere più energica

MENTO: posso respirare liberamente

CLAVICOLE: più respiro bene e più sono tranquilla

SOTTO IL BRACCIO: sorrido e sono libera dall’ansia

SOPRA LA TESTA: finalmente ho imparato a gestire al meglio gli eventi

 

RESPIRA PROFONDAMENTE e concentrati sulle sensazione e i pensieri che emergono o sono emersi durante questo processo.

 

Cosa fare ora

Ora, se la valutazione che dai all’evento preso in considerazione, è pari a ZERO, hai fatto un ottimo lavoro; se invece c’è ancora qualche residuo, ripercorri tutti punti dall’inizio. Puoi mantenere la frase iniziale o adattarla al meglio alla situazione presente.

L’E.F.T. non è fatta con schemi pre impostati, ma bensì, lavora sul tuo specifico problema ed è da adattare ad ogni situazione.

Quindi, più sei specifico, meglio è.

 

 

Lasciami un commento e dimmi cosa ne pensi.
Puoi anche darmi suggerimenti e farmi domande.

 

Arianna Arui

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.